Se avessimo una carta di diritti e doveri relativi a internet

Principi in tema di diritti e doveri relativi ad Internet. Una questione che molte democrazie stanno affrontando da tempo. Riguarda la privacy e l’economia, i cittadini, i consumatori, i gruppi e le imprese. Riguarda per un verso l’educazione, l’accesso alle informazioni e lo sviluppo delle società, e per altro verso le condizioni, i limiti e i modi in cui è lecito l’uso delle informazioni e dei dati, privati e pubblici, personali o di proprietà dello Stato. Limiti e doveri per i singoli, per i gruppi, per lo Stato. Molto altro.

In Italia il tema ha avuto un alfiiere in Stefano Rodotà. Il giurista e politico italiano ne discuteva già una quindicina di anni fa mentre stamane, in diretta webtv alle 12, illustra ad una apposita Commissione di studio istituita presso la Camera dei Deputati i risultato di un anno di lavoro.

Da un anno la Presidenza della Camera dei deputati ha infatti promosso la costituzione di una Commissione di studio per l’elaborazione di principi in tema di diritti e doveri relativi ad Internet. Sono stati chiamati deputati attivi sui temi dell’innovazione tecnologica e dei diritti fondamentali, studiosi ed esperti, operatori del settore e rappresentanti di associazioni.

Sorgente: Camera.it – XVII Legislatura – Comunicazione – Archivio delle notizie in prima pagina – Presentazione “Dichiarazione diritti in Internet”

Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on LinkedInShare on Google+Email this to someone