Manifesto

“Abbiamo superato la fase in cui bisognava scegliere tra “crederci” e “non crederci”. Il vero problema, oggi, non è definire l’esistenza (o meno) di una società digitale, ma cominciare a comprenderla e a farla comprendere, a utilizzarne le norme e i valori (persino contribuendo a dirigerla verso l’una o l’altra direzione) per costruirci un mondo anche solo leggermente migliore”.

(Giuseppe Granieri, La Società digitale, Laterza)

astinnovabar

Nel giro di qualche anno internet, il digitale e le nuove tecnologie hanno cambiato il panorama sociale, economico e culturale della nostra società. Con i modi di conoscere, relazionarsi, produrre e consumare sono cambiate la vita e le aspirazioni degli individui, delle imprese, delle pubbliche amministrazioni, dei gruppi, dei territori e delle città. Il ritmo con cui questo cambiamento ha aperto, sta continuando e continuerà ad aprire opportunità e questioni è così sostenuto da mettere in crisi, con esiti diversi quanto a settori e latitudini, la capacità di comprensione e di risposta degli stessi soggetti coinvolti.

L’Italia ha recentemente riconosciuto l’accelerazione dell’innovazione legata a internet e alle nuove tecnologie come snodo per il cambiamento, l’uscita dalla crisi, la competitività, lo sviluppo e l’orizzonte del sistema Paese, decretando per un verso la necessità di infrastrutture e servizi e dall’altra l’esistenza di diverse parti interessate a una mappa condivisa su Agenda digitale e temi quali connettività, start up, nuove professioni, ricerca, smart city.

Asti e la sua provincia, attraversate come e più di altri luoghi dalla crisi socio-economica, registrano una crescita di lavoratori che operano con la rete e nella rete accanto e una sensibilità sempre più diffusa, con domande sempre più espresse ma non sempre soddisfatte, circa le implicazioni e le applicazioni di queste innovazioni, dagli aspetti più generali a quelli più particolari che interessano attori e specificità astigiani.

Astinnova nasce in questo contesto. Alcuni astigiani, che con differenti competenze ed esperienze lavorano con la rete e le nuove tecnologie, intendono dar vita a un gruppo aperto di persone interessate a restare in contatto e a promuovere livello locale la cultura digitale e dell’innovazione. Un’iniziativa che non ha scopo di lucro ma in cui le esperienze individuali e professionali arricchiscono quelle altrui e si esprimono in una più ampia prospettiva di attenzione, impegno e responsabilità nei confronti del comune ambito territoriale.

(25 maggio 2013 sul gruppo facebook di Astinnova)

Sei interessato al progetto? Scopri di più ed entra nel gruppo facebook di Astinnova o contattaci.